Dopo l'Alpe di Siusi, l'Alpe di Villandro è la malga più grande dell'Alto Adige e una vera e propria terrazza al sole. L'altipiano, grande 20 km², affascina il visitatore con prati, zone paludose, laghi e montagne dalle cime tondeggianti e con innumerevoli sentieri per escursioni a piedi o in mountain bike. D'inverno l'Alpe, con le sue piste panoramiche, è un paradiso per gli appassionati di sci di fondo. Tutto l'anno, rifugi rustici invitano a ristorarsi.

toten-kirchlein

Il panorama è fenomenale: con le Odle, Seceda, Rasciesa, Sella, Sassolungo e Sassopiatto, Catinaccio, Latemar, Piz Buin, Sciliar, Corno Bianco e Corno Nero potete ammirare le maggiori vette delle Dolomiti da un punto solo! Rivolgendo lo sguardo verso nord si vedono le Vedrette di Ries e le Alpi Breonie orientali e occidentali. Chi sale fino alla Chiesetta del Morto o su Monte Villandro (2509 m) può godersi anche la vista sulle Alpi Venoste e sul gruppo dell'Ortles. Verso sud, lo sguardo spazia fino alle montagne del Trentino con il gruppo del Brenta e l'Adamello.